La Campania è una regione da ammirare per le sue bellezze ambientali e paesaggistiche. È sicuramente un buon percorso da consigliare dove trascorrere momenti significativi. La straordinaria occasione di conoscere i Campi Flegrei, Napoli e la regione mediante la tecnologia sbalordisce il turista. Questa opportunità arriva dal portale “Atlante della Conoscenza” (http://atlante.databenc.it) realizzato da Innovaway nell’ambito del progetto di ricerca Snecs, in qualità di partner del Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali Databenc presieduto da Angelo Chianese.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Consorzio Costa Campi Flegrei, il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli Federico II, il Dipartimento di Scienze del Patrimonio, il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Fisciano Unisa.
 L’Atlante della Conoscenza è un fantastico geoportale interattivo navigabile, multipiattaforma e multi device, il quale permette al visitatore di accedere e diffondere la conoscenza scientifica attraverso ricerche semantiche. Il geoportale attinge dati dalla piattaforma Chis, realizzata grazie al grande sforzo sinergico di diversi partner del distretto Databenc.

La regione Campania è ubicata nel versante del mare Tirreno, dalla foce del Garigliano al Golfo di Policastro. Il clima mite, il fascino delle coste, la ricchezza dell’arte e della storia e l’amore per la cucina rendono la regione Campania una terra tutta da ammirare, senza esitazioni. È un’immersione nelle meraviglie italiane. Il tour comincia dal mare, ricco di colori intensi, e continua sulle coste piene di baie, insenature e pareti rocciose. I due capolavori della natura sono le isole di Capri e Ischia. Il paesaggio è affascinante grazie alla ricca vegetazione mediterranea, interrotta da piccoli paesi dove trascorrere le vacanze, nella storia e nelle tradizioni campane. Le province della regione Campania sono cinque: Napoli, Caserta, Benevento, Avellino e Salerno.

L’Unesco pone sotto la sua tutela l’Area Archeologica di Pompei ed Ercolano, che nel 79 d.C., vengono distrutte dal Vesuvio. Un paesaggio incantevole è la Costiera Amalfitana: baie, insenature e pittoreschi paesini che, in un miracolo di equilibrio, restano abbarbicati alla montagna. L’azzurro del mare della regione Campania, il verde della macchia mediterranea, i colori e le linee delle piccole case si fondono fra loro, creando uno dei più tour della costa italiana. Sorrento, Amalfi, Ravello, Vietri sul Mare e Positano sono alcune delle preziose perle che compongono la collana di piccoli borghi (dodici in tutto) della costiera. La Campania offre una varietà di ricchezze storiche e paesaggistiche del patrimonio culturale italiano. Non c’è soltanto il museo o addirittura la basilica d’epoca da ammirare perché la Campania è ricca di testimonianze storiche da ammirare. Come non dimenticare Paestum e Pompei che racchiudono reperti straordinari di storia e cultura.

Ciò che vuole favorire l’Atlante è la diffusione della cultura e della consapevolezza del territorio: raccogliere informazioni “open data”, suggerire itinerari personalizzati basati su esperienze individuali o di gruppo, consentire all’utente di raccontare la propria esperienza attraverso il crowdsourcing tematico.

Francesco Fravolini